UNICA

 eng ita

ARCHITETTURA
Informazioni di dettaglio relative al corso di studio selezionato.
Informazioni sul corso di studio
Ordinamento:[80/72-12] - ARCHITETTURA  
Crediti:120  
Anno Attivazione:2008  
Tipo di corso:Corso di Laurea Magistrale  
Titolo di studio rilasciato.:Laurea Magistrale in Architettura  
Tipo di accesso:Accesso programmato/orientamento posti 100 
Home Page Corso
Scadenze
Classe:Classe delle lauree magistrali in Architettura e ingegneria edile-architettura 
Presidente: EMANUELA ABIS  
Requisiti di accesso
- un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Laurea di Primo Livello (triennale)
 
2. - Laurea ante riforma (vecchio ordinamento)
 
3. - Laurea Specialistica
 
4. - Laurea Magistrale
 
5. - Titolo straniero
Ordinamenti corso di studio
[80/72-08] - ARCHITETTURA (Chiuso)
Presentazione del Corso
Status professionale conferito dal titolo.
Il laureato magistrale potrà svolgere la propria attività in stretto rapporto con le altre professionalità che operano nei campi dell'edilizia, delle trasformazioni e del governo del territorio, dei beni culturali, della salvaguardia dell'ambiente, coordinando processi complessi di elevata qualità inerenti la progettazione, la pianificazione, la costruzione e il recupero del patrimonio edilizio. Oltre alle competenze descritte negli "Obiettivi formativi qualificanti della classe", ai laureati della LM-4 si prefigurano gli sbocchi occupazionali e professionali previsti nel Decreto del Presidente della Repubblica n.328 del 5 giugno 2001 che, nel disciplinare gli esami di stato, precisa in particolare l'accesso agli ordini professionali. Il laureato magistrale in Architettura potrà accedere, previo superamento dell'esame di stato, alla Sezione A dell'albo degli Architetti e alla sezione A dell'albo degli Ingegneri (Settore civile ambientale) svolgendo le attività stabilite dalle disposizioni vigenti nazionali ed europee. I laureati magistrali potranno svolgere la libera professione di architetto in forme individuali e associate; esercitare funzioni di elevata responsabilità anche dirigenziali nelle istituzioni pubbliche, negli enti ed aziende pubblici e privati, operanti nel campi dell'architettura, del territorio e della città. Costituiscono inoltre sbocchi occupazionali la docenza in ambito universitario e della formazione continua e le attività di ricerca anche presso società ed enti pubblici e privati.
Caratteristiche prova finale.
La prova finale consiste nella discussione pubblica di uno o più elaborati o di un contributo teorico sviluppati all'interno di un laboratorio di laurea interdisciplinare. Il candidato dimostrerà capacità di sintesi, appropriatezza e chiarezza nell'esporre le tematiche trattate e gli obiettivi raggiunti. La tesi può essere redatta in lingua italiana o in un'altra lingua della UE (inglese, francese, spagnolo). Per essere ammessi alla prova finale occorre aver superato con esito positivo gli esami degli insegnamenti previsti nel piano di studi.
Conoscenze richieste per l'accesso.
Poiché la declaratoria della classe prescrive che per l'accesso ai corsi di laurea magistrale LM-4 è requisito curricolare inderogabile l'adempimento delle attività formative indispensabili riportate nella tabella relativa alla laurea in Scienze dell'Architettura L17 di cui al DM 270/04, si ritiene che quanto richiesto dalla normativa garantisca il livello necessario di conoscenza per l'ingresso al corso di laurea LM-4. Ulteriore requisito inderogabile per l'ammissione al corso di studio è che sia stata superata una prova di selezione, come prescritto dall'art. 1 della legge 264/99 (Test di ammissione nazionale). In ogni caso è prevista la verifica dell'adeguatezza della personale preparazione, con modalità definite dal regolamento didattico del corso di studio.
Obiettivi formativi specifici.
Il Corso di Laurea magistrale in Architettura si pone l'obiettivo della formazione articolata e consapevole dell'architetto europeo nel campo dell'architettura, dell'urbanistica e del restauro. La formazione identifica il progetto alle diverse scale come processo di sintesi e momento fondamentale e qualificante. Ulteriore obiettivo consiste nell'assicurare la capacità di dirigere con competenza la completa e corretta esecuzione di nuove edificazioni, il recupero e restauro del patrimonio esistente storico-tradizionale e moderno, l'elaborazione e la gestione degli strumenti di pianificazione alle diverse scale. Il Corso di laurea magistrale in Architettura con i curricula incentrati sulle tematiche principali dell'Architettura e del Restauro consente di offrire la possibilità di una formazione architettonica orientata anche all'intervento progettuale sul patrimonio edilizio e monumentale, tematica focale e particolarmente qualificante la professione di architetto, tenuto conto che il restauro dei monumenti è l'unica attività progettuale riservata esclusivamente a tali figure. In quest'ottica i curricula previsti nella classe prevedono una didattica che, in quanto conforme alla direttiva 85/384/CEE e relative raccomandazioni, sarà in gran parte sviluppata attraverso attività formative applicative e di laboratorio per un totale di oltre 40 CFU. Tali attività, distribuite prevalentemente fra i settori della Composizione, del Restauro, dell'Architettura tecnica e della Tecnica e Pianificazione Urbanistica, integrati con quelli delle discipline affini, avranno come nucleo centrale il progetto architettonico e il progetto urbano che verrà sviluppato, nell'ampiezza della sua complessità culturale e tecnica alle differenti scale, da quella del manufatto edilizio a quelle del quartiere, della città e del territorio. Il corso completa una figura di architetto che interviene attraverso linee di indirizzo progettuali e procedure critico operative finalizzate alla programmazione e alla progettazione degli interventi in contesti ambientali e paesaggistici sensibili e in contesti materiali di interesse storico, artistico e antropologico. L'obiettivo è dunque quello di formare architetti dotati di un elevato grado di cultura tecnica e storico-critica, nonché della consapevolezza necessaria alla pratica del progetto architettonico sostenibile applicato a tali contesti. Il regolamento didattico del corso di studio e l'offerta formativa saranno tali da consentire agli studenti che lo vogliono di seguire percorsi formativi nei quali sia presente un'adeguata quantità di crediti in settori affini e integrativi che non sono già caratterizzanti.
Percorsi di studio/Curricula
[72/10] - ARCHITETTURA
[72/20] - RESTAURO